Archeo Cuba progetto proyecto

ARCHEO-CUBA: presentato progetto di cooperazione territoriale su archeologia e sostenibilità per il contrasto ai cambiamenti climatici

Numerosi specialisti italiani e cubani sono intervenuti alla presentazione dell’iniziativa di cooperazione territoriale Archeo Cuba, promossa dal Comune di San Felice in Circeo e cofinanziato attraverso il Bando Enti Territoriali dell’Agenzia Italiana di Cooperazione allo Sviluppo – AICS.

L’evento si è svolto presso il Palacio de los Capitanes Generales de L’Avana, nell’ambito della programmazione della XXIII Settimana della Cultura Italiana a Cuba, e ha visto la partecipazione di archeologi e urbanisti provenienti dall’Università La Sapienza di Roma, dall’Oficina del Conservador de la Ciudad de Matanzas e dall’Oficina del Historiador de la Ciudad de La Habana.

Antonio Festa AICS L'Avana

Antonio Festa, Titolare della sede AICS de L’Avana, ha ricordato come la cultura rappresenti uno dei settori prioritari della cooperazione italiana a Cuba. “Sin dal 2017, quando abbiamo aperto la nostra Sede a Cuba, abbiamo fatto grandissimi progressi in questo settore, rafforzando la nostra presenza nel Paese e promuovendo numerosi progetti che hanno apportato alla conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale cubano”.

Il progetto Archeo Cuba si basa sulla cooperazione fra territori con caratteristiche storiche e morfologiche simili, e prevede anche l’importante partecipazione di partner come l’OSC italiana ARCS, che ha all’attivo più di 15 anni di esperienza nel Paese nell’ambito culturale, e l’Oficina del Historiador, che rappresenta uno dei partner principali dell’AICS nel settore patrimoniale e creativo. Si tratta di un’iniziativa che contribuirà all’elaborazione di politiche di conservazione del patrimonio urbano, attraverso 3 linee di lavoro: conoscenza, conservazione e sviluppo integrale.

Arqueo Cuba

 

Posted in .