Il nostro tributo al Maestro Eusebio Leal

Lo scorso venerdì 31 luglio, L'Avana si è svegliata triste. La capitale, insieme a Cuba e al mondo intero, piange la perdita di Eusebio Leal, direttore dell’Oficina del Historiador de la Ciudad de La Habana, istituzione da lui creata per preservare l'Avana, il suo patrimonio storico e la sua personalità unica.

Il team del nostro ufficio ha avuto l'immenso onore di lavorare con Eusebio, contribuendo, sotto la sua direzione, a valorizzare il patrimonio storico de L'Avana. Il lavoro congiunto dell'AICS con l'OHCH ha permesso la realizzazione di varie iniziative, che hanno, tra le altre cose, sostenuto il restauro di case popolari restaurate per famiglie bisognose e altri edifici di interesse sociale, come la scuola Arturo Vilaboy e l’Antico Convento di Santa Clara.

Il Maestro ha particolarmente apprezzato il nostro sforzo per promuovere la crescita economica e sociale della capitale e, contemporaneamente, l'uso di innovazioni tecnologiche e metodologiche nella conservazione e salvaguardia del patrimonio culturale, rafforzando l'offerta turistica.

L'addio dell’”Historiador” de L'Avana è un addio puramente fisico: la sua impronta, la sua dedizione e il suo impegno ci accompagneranno sempre nella conservazione e nella difesa della storia e della cultura non solo della nazione cubana, ma del mondo intero.

È nostro tramandare il ricordo Eusebio Leal con le nostre azioni e con il nostro impegno, come cooperanti e come fedeli sostenitori della sua vita e del suo lavoro.

Se oggi L'Avana Vecchia è un gioiello architettonico e culturale, unico nei Caraibi e in tutte le Americhe, è in gran parte dovuto a lui, raffinato intellettuale, insignito delle più alte onorificenze in vari paesi del mondo e in particolare in Italia, paese con il quale ha mantenuto un rapporto particolare, per aver studiato e lavorato per molti anni al fianco di grandi personalità della politica italiana. Con l'intenzione di rendergli un ulteriore omaggio, ricordiamo la sua intervista del novembre 2018, in occasione della visita del documentarista Emanuele Bompan e dell'operatrice Beatrice Palladini ai progetti di cooperazione realizzati dall'AICS all'Avana, dove il Maestro spiega il suo grande amore e impegno per la città dell'Avana, i legami tra l'Italia e Cuba, nonché il suo stretto rapporto personale con il nostro Paese.

Qui il report completo della missione di Bompan.

Il Maestro durante l'intervista con Emanuele Bompan 

 

A nome del team dell'ufficio AICS dell'Avana, GRAZIE caro Eusebio!

 

Posted in Uncategorized.